Home Page Associazioni Sportive
SPORTING CLUB LIVIGNO
 
Regolamento Sporting Club Livigno

Titolo I - Dei dirigenti.

1 - Il Presidente.

Il Presidente rappresenta lo Sporting Club nei confronti dei terzi ed uniforma il suo comportamento a tale alta responsabilità.
Cura l'immagine dello Sporting Club, ne difende gli interessi sportivi ed economici; a tale scopo trattiene rapporti con le Autorità sportive e gli altri sodalizi.

E' sempre il rappresentante di tutto lo Sporting Club e mai di una parte di questo, tenendo una posizione sopra le parti per evitare ogni faziosità.

Esercita il potere direttivo e gerarchico sui dipendenti.

Ha il compito di approvare la programmazione di tutte le attività sportive da 0-16 anni e di confermare l’incarico ai tecnici suggeriti dalle varie sezioni/associazioni, in accordo con la commissione formazione/programmazione, il cui parere non è comunque vincolante.

Può sollevare dall’incarico il tecnico di una qualsiasi associazione/sezione che non abbia perseguito gli scopi principali dello Sporting Club Livigno.

2 – Il direttore sportivo.

Il direttore dello Sporting attua le linee programmatiche dettate dal consiglio direttivo e dal presidente, al fine di gestire in maniera professionale e più coordinata tutta l’attività sportiva del comune di Livigno.

E’ incaricato dal consiglio dello Sporting Club.

3 - Il consiglio direttivo.

Tutti i membri del consiglio direttivo improntano il loro comportamento alla massima lealtà verso gli interessi dello Sporting Club, evitando ogni iniziativa per interesse personale.

Il dirigente deve:

  • essere garante del rispetto dello statuto e del presente regolamento,
  • avere un comportamento, in ogni contesto, al di sopra delle parti,
  • non intervenire mai in termini personali, ma sempre per l'interesse dello Sporting Club,
  • essere disponibile nei confronti di tutti i soci per ascoltare problemi e dare suggerimenti che aiutino lo sport e l'attività agonistica delle varie associazioni sportive,
  • partecipare alle riunioni del direttivo con spirito collaborativo, evitando d’essere assente per due volte consecutive, salvo giustificato motivo,
  • adempiere i compiti che gli sono delegati e conferiti all'interno del direttivo con la massima probità e correttezza,
  • promuovere l'immagine dello Sporting Club,
  • vigilare affinché l'attività sportiva di tutte le associazioni si svolga nel rispetto delle norme di legge, di correttezza e lealtà sportiva.

4 - Riunioni del consiglio.

Il consiglio è convocato dal presidente o dal direttore tecnico, anche per le vie brevi.

Si riunisce, con puntualità all’ora stabilita, per discutere dell'ordine del giorno preventivamente predisposto dal presidente, tenendo conto dei suggerimenti dei consiglieri.

La discussione, breve e pertinente, precede la votazione che sarà palese, se non richiesta segreta da almeno 1/3 dei componenti.

Il consiglio delibera a maggioranza dei presenti.

Dei lavori è redatto breve e sintetico verbale dal direttore tecnico, sottoscritto da quest'ultimo e dal Presidente, che sarà depositato presso i locali della segreteria dello Sporting Club, restando a disposizione di tutti i dirigenti e rappresentanti delle associazioni aderenti.

I consiglieri mantengono il massimo riserbo su quanto discusso nelle riunioni del consiglio e sulle opinioni d’ogni membro, in quanto la volontà del direttivo è espressa con gli atti del Presidente, del direttore tecnico o del consigliere delegato.

In ogni caso qualunque comunicazione scritta su carta intestata dello Sporting Club deve essere sottoscritta dal Presidente e dal direttore tecnico, e in caso d’urgenza ed impedimento di uno dei due, dall'altro. E' vietato un diverso utilizzo della carta intestata.

5 - Deleghe.

All'interno del consiglio direttivo, oltre alle figure funzionali già previste nello Statuto, possono essere conferite deleghe a singoli consiglieri per determinati settori di competenza.

Il consigliere delegato deve puntualmente riferire in merito all'attività svolta in adempimento della delega alla prima riunione del consiglio direttivo.

Se impegni personali impediscono al consigliere delegato di adempiere con diligenza al suo mandato, questo senza indugio ne informerà il Presidente, rimettendo l'incarico.

Titolo II – Delle associazioni sportive affiliate e delle sezioni.

6 - Doveri delle associazioni e delle sezioni.

L’associazione o La sezione, all'atto dell'iscrizione s’ impegna a rispettare lo statuto e il regolamento, nonché a adeguarsi alle prescrizioni del consiglio direttivo. Utilizza i beni sociali con la massima cura. L’associazione versa entro fine settembre 2014 la quota associativa, stabilita in euro 150,00 per la stagione sportiva 2014/15.

Le quote associative per le persone fisiche sono stabilite in euro 15,00 per tutti gli adulti (dai 16 anni in poi) ed in euro 30,00 per tutti i ragazzi (fino ai 16 anni); questi ultimi potranno ricevere lo skipass stagionale 2014-15 gratuitamente, oltre a scontistiche su altri servizi.

L’associazione o La sezione raccoglie le iscrizione ai corsi e manifestazioni organizzate presso la segreteria dello Sporting Club, che verserà all’associazione quanto raccolto il giorno seguente la chiusura delle iscrizioni stesse tramite bonifico bancario.

L’associazione o sezione consegna alla segreteria dello Sporting il bilancio consuntivo (secondo lo schema proposto dal consiglio direttivo dello Sporting Club Livigno ) ed il verbale d’assemblea ordinaria non appena approvato, assieme ai giustificativi di spesa sostenute nell’anno sociale e copia del conto corrente bancario o postale intestato all’associazione o sezione stessa.

L’associazione o sezione nomina un proprio rappresentante come unico interlocutore con il direttore tecnico e con l’ufficio di segreteria dello Sporting Club Livigno.

Ogni nuova richiesta di associazione allo Sporting Club Livigno da parte di una qualsiasi associazione sportiva avente sede nel comune di Livigno o sezione formata da persone fisiche interessati ad una disciplina sportiva non ancora strutturata all’interno dello Sporting Club, dovrà essere presentata in carta semplice, accompagnata da statuto, atto costitutivo, iscrizione registro CONI, descrizione dell’attività proposta.

Le persone fisiche associate allo Sporting Club dovranno indicare all’atto dell’iscrizione la propria sezione di appartenenza; tutti i soci di sezione saranno convocati alle assemblee di sezione per eleggere i rappresentanti di consiglio (da un minimo di 3 ad un massimo di 7) e approvare i bilanci di sezione nel periodo 1 maggio – 30 settembre di ogni anno.

L’assemblea di sezione deve essere convocata con un preavviso di 8 giorni, tramite comunicazione della stessa sul sito dello Sporting Club e affissione in bacheca; possono partecipare all’assemblea tutte le persone fisiche in regola con il tesseramento alla data dell’assemblea stessa e tesserate da almeno 2 mesi.

In caso di assemblea elettiva, i soci della sezione presenteranno la propria candidatura a consiglieri con un preavviso di 2 giorni, tramite mail, alla segreteria dello Sporting Club; potranno essere presentate solo candidature personali

Il consiglio di sezione rimane in carica per tre anni o per altro periodo se deciso dall’assemblea di sezione.

Il consiglio di sezione deve programmare l’attività della propria disciplina sportiva nell’interesse di tutti i soci partendo comunque dai vari corsi di avviamento della disciplina stessa per poi strutturare anche la sezione agonistica.

Le associazioni o sezioni che a bilancio consuntivo registreranno un passivo pari al 20% del contributo annuo dovranno programmare la propria attività affiancate dallo Sporting Club Livigno che avrà l’onere di prevedere il recupero del debito accumulato. Il consiglio direttivo di tale associazione/sezione rimarrà in carica fino alla propria scadenza naturale con il compito di recuperare più risorse possibili (sponsor) e ridurre i costi dell’attività, il tutto al fine di limitare il debito che il consiglio di sezione/associazione ha creato.

I consiglieri di associazioni o sezioni che nel corso del loro mandato non rispettano quanto stabilito dai rispettivi statuti e regolamenti, perderanno immediatamente il loro ruolo ed il presidente dello Sporting Club Livigno nominerà un commissario per l’ordinaria amministrazione e per organizzare nuova assemblea elettiva.

I soci che assumono l’incarico di presidente di sezione/associazione non potranno assumere alcun ruolo all’interno della sezione/associazione stessa che comporti una retribuzione per il ruolo svolto.

Ogni sezione/associazione deve nominare un proprio direttore tecnico (che abbia competenze specifiche della disciplina sportiva proposta) che si relaziona con il direttore sportivo e la commissione programmazione/formazione in merito alla programmazione di tutta l’attività sportiva e lo svolgimento dell’attività stessa.

Titolo III – Dei Tecnici

7 – I Tecnici-Allenatori.

Tutti i tecnici e allenatori che lavoreranno per lo Sporting Club e le associazioni aderenti avranno diritto ad una retribuzione oraria massima secondo le seguenti fasce:

  • Allenatore senza formazione specifica € 20/h
  • Allenatore con corso formazione federale € 24/h
  • Allenatore laureato in scienze motorie / scienze formazione / psicologia € 28/h
  • Allenatore maestro di sci € 32/h (solo per esercizio diretto: lezioni sci; ski-roll; tiro biathlon, no prep. atletica)

Tutte le tariffe sono al lordo di eventuali tasse, ritenute, etc..; ogni allenatore consegna ad inizio attività la certificazione della propria formazione (attestati federali, copia certificato di laurea, iscrizione albo maestri di sci)

Inoltre ogni allenatore sottoscrive la seguente assunzione di responsabilità:

Autocertificazione allenatori

Il sottoscritto _______________________________ c.f. _____________________________
residente a _____________________________ in via _______________________________

si impegna nel proprio operare all’interno dello Sporting Club Livigno a:

  • essere esempio positivo per tutti coloro che lo osservano;
  • evitare di criticare pubblicamente i consiglieri, avversari, tecnici;
  • evitare linguaggio scurrile e contenere ogni eccesso, anche in gara;
  • non usare sostanze vietate dalle legge per aumentare le proprie prestazioni sportive;
  • non far uso di alcuna sostanza stupefacente;
  • non far uso di snuss, alcoolici e fumare in presenza dei ragazzi;
  • rispettare in ogni occasione la proprietà altrui (non danneggiare, manipolare, rubare attrezzatura non propria).

Inoltre certifica di:

  • non avere precedenti penali e pendenze varie con gli organi di giustizia

Il consiglio direttivo incarica il direttore tecnico affinché siano rispettate tali disposizioni sia in ordine al codice di comportamento, sia in ordine alla retribuzione economica ( sia degli allenatori assunti direttamente sia assunti dalle associazioni aderenti) e si ritiene libero in casi particolari di prevedere rapporti di contratto di lavoro che considerino retribuzioni diverse da quanto definito sopra.

Titolo IV – Delle commissioni

8 – Composizione commissioni:

Il consiglio direttivo, su indicazione del presidente o del direttore sportivo, istituisce delle commissioni funzionali che avranno lo scopo di regolare e gestire particolari ambiti della vita sportiva al fine di coinvolgere più persone possibili nei processi decisionali legati allo Sporting Club Livigno.

Ogni commissione sarà autonoma nel proprio operare, non avrà alcun costo di gestione e dei propri incontri redigerà sintetico verbale dal quale emergeranno le decisioni assunte.

9 – Commissione divise:

La commissione divisa è composta da un minimo di 3 ed un massimo di 7 membri ed avrà il ruolo di uniformare, nel tempo, l’immagine dello Sporting Club Livigno che viene veicolata tramite le divise sociali delle varie associazioni/sezioni.

Ogni commissione definisce al suo interno un presidente di sezione

In particolare:

  1. Ogni associazione/sezione che adotta un capo nuovo, di qualsiasi tipo, dovrà sottoporre il bozzetto alla visione della commissione che avrà il compito di valutare se la proposta grafica contiene i colori sociali di Livigno e se rappresenta in maniera idonea il logo di Livigno
  2. La commissione non si esprimerà in merito alla componente tecnica ed al prezzo del capo stesso
  3. Il parere della commissione è vincolante per procedere nell’ordine dei capi: la commissione rilascerà una comunicazione di approvazione del bozzetto via mail; tale mail di approvazione dovrà giungere anche al consiglio Sporting Club ed al direttore tecnico.
  4. Nel caso in cui da una qualsiasi associazione venga adottata una divisa senza il parere favorevole della commissione non riceverà il contributo a sostegno dell’attività sportiva e non potrà utilizzare gli automezzi dello Sporting Club Livigno ed i servizi di segreteria.

10 – Commissione festa dello sport:

La commissione festa dello sport è composta da un minimo di 3 ed un massimo di 7 membri ed avrà il ruolo di pensare ed organizzare la festa dello sport che dovrà essere il momento di incontro e di festeggiamento di tutto il mondo sportivo livignasco.

In particolare:

  1. Definisce la data, il programma e tutte le iniziative da attuare in merito all’organizzazione della festa stessa.
  2. La commissione dovrà coinvolgere tutte le associazioni/sezioni nell’organizzazione della stessa e far si che siano presenti alla festa stessa.

11 – Commissione programmazione/formazione:

La commissione programmazione / formazione è composta da 2 o più membri, oltre al direttore sportivo, che abbiano competenze pedagogiche e sportive ed avrà il compito di verificare la programmazione proposta dalle varie associazioni/sezioni e proporre la formazione di tutti gli operatori sportivi.

L’incarico e la relativa contrattazione economica, sarà affidato al consiglio direttivo

In particolare:

  1. Redige una graduatoria degli allenatori, in base al curriculm presentato: tale graduatoria sarà vincolante per le associazioni che dovranno avvalersi della collaborazione di operatori sportivi
  2. Organizza dei corsi di formazione che saranno obbligatori per tutti gli allenatori
  3. Approva la programmazione proposta dalle varie sezioni/associazioni
  4. Verifica che l’attività sportiva realizzata a favore dei ragazzi sia conforme a quanto definito dall’assemblea

Titolo V – Servizi offerti da parte dello Sporting Club Livigno

12 – Segreteria.

L’ufficio segreteria espleta molteplici attività a favore delle varie associazioni o sezioni affiliate che sono le seguenti:

  • sportello al pubblico, negli orari stabiliti, per comunicare informazioni riguardo le varie attività proposte e per la raccolta delle adesioni/iscrizioni ai vari corsi e gare;
  • tesseramento alle varie Federazioni Sportive Nazionali degli atleti iscritti alle varie associazioni sportive;
  • espletamento delle procedure burocratiche di riaffiliazione alle FSN e mantenimento dei contatti con le FSN stesse ed iscrizione al registro CONI;
  • tesseramento di tutti i soci delle società sportive di base allo sporting club Livigno;
  • raccolta delle iscrizioni ai vari corsi proposti, con raccolta delle quote di iscrizione, ove previste, che saranno poi totalmente versate sul c/c dell’associazione erogante il corso;
  • raccolta delle richieste di noleggio furgoni;
  • raccolta delle prenotazioni per l’utilizzo delle palestre ed incasso delle relative quote di affitto.

13 – Furgoni.

Il parco automezzi sarà preso in carico da un responsabile nominato dal Consiglio Direttivo dello Sporting Club Livigno, il quale provvederà alla ordinaria e straordinaria manutenzione, alla consegna ed al ritiro, previa verifica della piena efficienza degli automezzi.

Le richieste di utilizzo degli automezzi dovranno essere presentate, a firma del Presidente dell'Associazione richiedente, presso la Segreteria dello Sporting Club Livigno, almeno 3 giorni prima della presa in carico in caso contrario al momento del pagamento verrà applicata una quota maggiorata.

Gli automezzi saranno consegnati in perfette condizioni d'uso (puliti, pieno di carburante, chiavi, etc.), e nelle medesime condizioni (a prescindere dalla normale usura) dovranno essere restituiti al responsabile. Ogni danno arrecato agli automezzi per incuria o maltrattamento sarà addebitato alla Società assegnataria.

Saranno a carico delle Associazioni utenti le spese derivanti dall'effettivo utilizzo dell'automezzo (forature etc.) e le spese di danneggiamento o smarrimento delle chiavi degli automezzi e di accesso al garage.
Eventuali guasti o cattivo funzionamento dell'automezzo durante l'utilizzo, dovranno essere tempestivamente segnalati al responsabile Sporting Club, al momento del rientro.

Saranno a carico delle Associazioni utenti le eventuali pene pecuniarie che venissero erogate per comportamento contrario alle norme di circolazione stradale.
Saranno altresì a carico delle Associazioni utenti le pene pecuniarie ed accessorie, compreso il risarcimento dell'automezzo, derivanti dell'eventuale sequestro per violazione alle leggi doganali e valutarie.

In caso di sinistro l'autista provvederà a compilare il modulo di constatazione amichevole, facendone pervenire una copia allo Sporting Club Livigno. Qualora non fosse possibile la compilazione del suddetto modulo, il fatto dovrà comunque essere segnalato per iscritto allo Sporting Club Livigno, immediatamente al rientro, garantendo comunque ogni possibile collaborazione nella definizione dell'incidente occorso.
In caso di contemporanee richieste di utilizzo, la precedenza di assegnazione sarà stabilita in ordine ai seguenti criteri:

  • adesione dell'Associazione allo Sporting Club Livigno;
  • maggior numero di minorenni trasportati;
  • maggior numero dei partecipanti;
  • maggior durata di utilizzo;
  • maggior distanza della località di trasferta;
  • temporale.

L'utilizzo degli automezzi da parte delle Associazioni utenti per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali è soggetto al pagamento dei canoni stabiliti nel tariffario A.

Per enti o Associazioni esterne, l'utilizzo degli automezzi è subordinato al pagamento anticipato (al momento della richiesta d'uso) dei canoni, comprensivi di kilometraggio illimitato, stabiliti nel tariffario B

TARIFFARIO A

  • fino a 2 ore € 10,00
  • ½ giornata fino alle ore 13.00 o dalle ore 13.00 € 25,00
  • 1 giorno € 45,00
  • 2 giorni € 80,00
  • 3 giorni € 105,00
  • per ogni ulteriore giornata € 30,00

Gli automezzi di proprietà dello Sporting Club di Livigno potranno essere concessi in uso anche ad associazioni o enti non associati, in particolare: Parrocchia, Banda musicale, Gruppo Folkloristico, Centro Giovani sempre se i mezzi sono disponibili e non utilizzate da Associazioni aderenti allo Sporting Club Livigno. Tale utilizzo sarà concesso alle seguenti condizioni:

  • l'automezzo dovrà essere utilizzato esclusivamente per scopi "umanitari", "sociali", sportivi;
  • l'Ente richiedente dovrà essere regolarmente costituito o riconosciuto nelle forme previste dalla legge
  • l'Ente richiedente nominerà un proprio rappresentante che si assumerà tutti gli obblighi e le responsabilità derivanti dall'utilizzo dell'automezzo.

TARIFFARIO B

  • 1 giorno € 60,00
  • 2 giorni € 95,00
  • 3 giorni € 120,00
  • per ogni ulteriore giornata € 40,00

Resta comunque ad insindacabile giudizio, dietro giustificata motivazione, del Presidente dello Sporting Club Livigno l'approvazione della richiesta di utilizzo dell'automezzo.

La prenotazione degli automezzi comporta, in ogni caso, l'addebito d'uso; salvo disdetta entro 24 ore. Sarà facoltà, da parte dello Sporting Club Livigno, rifiutare i noleggi dei propri furgoni a persone o Associazioni, a carico dei quali si è riscontrato un utilizzo scorretto o irresponsabile o comunque difforme dalle norme previste dal regolamento.

Al secondo episodio segnalato di mancata cura degli automezzi da parte di una qualsiasi Associazione, sarà comminata una multa di € 100,00 all’autista che ha avuto in carico il messo
Il pagamento dei noleggi degli automezzi richiesti dalle Associazioni aderenti allo Sporting Club Livigno avverrà a seguito della presentazione della fattura da parte dello Sporting Club Livigno.

Responsabili e garanti dell'osservanza delle norme previste nel presente regolamento, saranno i Presidenti delle singole Associazioni utenti.

14 – Palestre.

Le prenotazioni per le palestre comunali sono raccolte dalla segreteria dello Sporting che darà la priorità d’utilizzo alle esigenze delle varie associazioni sportive a prezzi agevolati, differenti secondo le giornate d’utilizzo, come indicato nella tabella sottostante:

 

S.MARIA

TEOLA

S. ROCCO

TREPALLE

Privati, Società per attività a scopo di lucro

€ 22

€ 22

€ 17

€ 17

Enti o Associazioni con sede sociale fuori dal comune di Livigno

€ 17

€ 17

€ 13

€ 13

Enti/Associazioni affiliate allo Sporting, Gruppo Folkloristico, Corpo Musicale, Società o atleti (FISI, CONI o simili) senza scopo di lucro, finalizzata alla propria attività sportiva

€ 14

€ 14

€ 11

€ 11

Enti/Associazioni affiliate allo Sporting, Gruppo Folkloristico, Corpo Musicale, C.A.I.

€ 10

€ 10

€ 8

€ 8

Scuole (con custodia e pulizia diretta), ASL, CAG, Parrocchie per attività delle scuole, Enti/Associazioni ospiti dell'Amministrazione Comunale.

€ 0

€ 0

€ 0

€ 0

Qualora la richiesta d’utilizzo della palestra proverrà da privati, le tariffe applicate saranno le seguenti ed il corrispettivo sarà saldato al momento della prenotazione. In ogni caso la priorità d’utilizzo sarà lasciata alle varie associazioni sportive.
Chiunque accede alle palestre comunali deve attenersi al presente regolamento:

ART. 1
Le strutture sportive di proprietà comunale vengono gestite, previa stipula di specifica convenzione, dall'associazione Sporting Club Livigno.
Con la concessione in uso delle medesime si traggono dei redditi con i quali si provvede, almeno parzialmente, al loro mantenimento.
L'uso delle strutture sportive è regolato dalle norme di cui al presente regolamento.

ART. 2
Le strutture sportive sono destinate precipuamente all'uso di Associazioni, Enti, Sodalizi, Gruppi Sportivi, ecc. aventi sede in Livigno e senza finalità di lucro. Potranno, a discrezione, essere concesse in uso anche ad Associazioni, Enti, Sodalizi, Gruppi Sportivi, ecc. non aventi sede in Livigno o con finalità di lucro, previa valutazione sull'opportunità e validità delle manifestazioni per le quali è stata chiesta l'autorizzazione all'uso delle strutture sportive stesse.
In caso di contemporanee richieste di utilizzo, la precedenza di assegnazione sarà stabilita in ordine ai seguenti criteri:

  • adesione dell'Associazione allo Sporting Club Livigno;
  • maggior numero di minorenni presenti;
  • maggior numero dei partecipanti;
  • temporale.

Il costo del noleggio sarà pagato tramite versamento da parte dell’associazione sportiva sul c/c dello Sporting club.
Le prenotazioni non dovranno riferirsi ad oltre un mese.
Lo Sporting Club Livigno potrà, a sua discrezione, stabilire, per cause di forza maggiore, priorità diverse da quelle previste dal presente articolo.

ART. 3
Le domande di concessione, redatte in carta semplice dovranno specificare l'uso ed essere presentate allo Sporting Club Livigno almeno due giorni prima dell'inizio di attività in palestra; spetta allo Sporting Club Livigno accordare o meno la concessione all'uso delle palestre.
Le domande di cui sopra, non potranno essere presentate da persone minorenni; questi ultimi potranno comunque accedere all'utilizzo delle strutture sportive qualora la domanda di concessione venga presentata dal legale rappresentante di una Società, da un genitore o da chi ne fa le veci, dichiarando contestualmente l'assunzione di ogni responsabilità in merito all'utilizzo.

ART. 4
Lo Sporting Club Livigno, potrà in qualsiasi momento, revocare le concessioni d'uso delle strutture sportive, qualora sussistano gravi ed urgenti motivazioni, da comunicare ai concessionari, rimborsando nel contempo le spese o i canoni già corrisposti, sulle ore di utilizzo delle strutture non godute.
Lo Sporting Club Livigno, potrà altresì revocare, in qualsiasi momento, le autorizzazioni all'uso delle strutture sportive, qualora accerti l'uso improprio di dette strutture da parte dei concessionari, senza peraltro che questi vantino pretese di rimborso.

ART. 5
Le strutture sportive saranno concesse gratuitamente e a titolo di preferenza, nei limiti del possibile, per attività e manifestazioni promosse nell'ambito scolastico o aventi carattere patriottico o di pubblica beneficenza.

ART. 6
La concessione delle strutture sportive è subordinata al pagamento anticipato di una tariffa oraria onnicomprensiva da fissarsi annualmente dalla Giunta Comunale.
Qualora i concessionari ricavino utili da qualsiasi attività svolta all'interno delle palestre, è facoltà del Comune riservarsi una percentuale da stabilirsi di volta in volta sui ricavi.

ART. 7
Il concessionario all'atto della domanda dovrà indicare all'incirca il numero di persone interessate all'uso delle strutture sportive e specificare l'eventuale presenza di spettatori sulle gradinate; al di fuori di quanto concesso nessuno potrà accedere alle strutture sportive oltre al personale addetto alle pulizie e custodia delle palestre, al personale e Amministratori comunali.

ART. 8
Ciascuno è personalmente responsabile verso il Comune di ogni danno derivante alle strutture sportive e agli attrezzi ivi inclusi, da qualsiasi azione od omissione dolosa o semplicemente colposa.
I concessionari o i rappresentanti le società concessionarie, sono responsabili di ogni danno, tanto se imputabili ad essi personalmente, quanto se prodotti da terzi, avendo essi l'obbligo della vigilanza e della custodia delle persone e delle cose. Inoltre i concessionari medesimi o i rappresentanti delle Società concessionarie hanno l'onere pieno ed incondizionato di ogni responsabilità civile verso chiunque ed anche verso eventuali spettatori.

ART. 9
Il Comune non risponde di alcun danno che possa derivare a persona o a cose in seguito ad incidenti durante allenamenti, gare, manifestazioni o altri usi di ogni genere delle strutture sportive

ART. 10
Nella domanda di concessione diretta allo Sporting Club Livigno di cui all'art. 3 del presente regolamento, dovrà essere fatta dai richiedenti esplicita dichiarazione di assunzione di qualsiasi responsabilità e scarico delle stesse nei confronti dell'Amministrazione Comunale.

ART. 11
I concessionari hanno l'obbligo di osservare esattamente le prescrizioni delle leggi e dei regolamenti vigenti.

ART. 12
In tutti i casi sarà a carico dei concessionari qualsiasi imposta, tassa o diritto inerente all'organizzazione ed allo svolgimento delle manifestazioni e attività che avvengono con formalità tali che sia prescritto l'assolvimento di oneri erariali o fiscale.

ART. 13
I concessionari hanno inoltre l'obbligo di osservare e fare osservare le seguenti prescrizioni:

  1. utilizzo di idonee calzature (scarpe da ginnastica, da arrampicata, ecc.) pulite, calzate negli appositi spogliatoi. E' proibito l'uso di scarpe non idonee che possono danneggiare il pavimento delle strutture sportive.
  2. è proibito portare fuori dalle palestre qualsiasi attrezzo, senza autorizzazione scritta vistata dal Sindaco o suo delegato;
  3. collaborare, col personale preposto alla custodia, al montaggio e smontaggio di particolari attrezzature (reti, porte, ecc.);
  4. massimo rispetto degli orari di occupazione della palestra; rispetto alla pulizia dei servizi e degli spogliatoi;
  5. chiedere al custode l'uso degli attrezzi riposti negli appositi locali o armadietti e riconsegna degli stessi dopo l'uso.

ART. 14
A garanzia degli obblighi prescritti dal presente regolamento e particolarmente per danni eventuali, i concessionari dovranno al momento della presentazione della domanda, effettuare un deposito provvisorio da determinarsi di volta in volta dallo Sporting Club Livigno, a titolo di cauzione.
Il deposito provvisorio verrà restituito dopo cessato l'uso delle strutture sportive previa dichiarazione del custode attestante che non sono stati prodotti danni di sorta.

ART. 15
La vigilanza delle palestre e dei servizi annessi è affidata allo Sporting Club Livigno e verrà esercitata dal custode e apposito personale, ai quali sono affidati i compiti di assistenza e pulizia con specifici provvedimenti comunali.

ART. 16
Un esemplare del presente regolamento sarà esposto all'interno di ogni palestra.
Sarà facoltà, da parte dello Sporting Club Livigno, rifiutare l’utilizzo delle palestre a persone o Associazioni, a carico dei quali si è riscontrato un utilizzo scorretto o irresponsabile o comunque difforme dalle norme previste dal regolamento

15 – Divisione contributi comunali e pagamenti vari.

I contributi alle varie associazioni saranno erogati secondo le seguenti modalità:

  • 40 % della somma totale entro il primo mese di attività;
  • 30 % della somma totale entro fine attività;
  • 30 % della somma totale a presentazione del bilancio consuntivo approvato dall’assemblea con giustificativi di spesa e copia dell’estratto conto bancario allegati.

I contributi saranno erogati solamente in seguito alla presentazione dei seguenti dati (su apposito modulo presentato dallo Sporting Club Livigno), relativi ad ogni corso organizzato da parte dell’associazione:

  • costo istruttori sportivi;
  • costi vari
  • ore di attività sportiva proposte (compilazione di apposito registro attività)

Inoltre i contributi saranno erogati solamente alle associazioni che adotteranno lo schema di bilancio proposto dallo Sporting Club Livigno.
Il tesseramento allo Sporting Club, darà la possibilità a tutti i ragazzi fino ai 15 anni di avere lo skipass stagionale gratuito. La quota associativa sarà decisa dal consiglio direttivo e comunicata nei modi più opportuni a tutte le famiglie. Parte dei proventi derivanti dall’associazione allo Sporting Club serviranno a coprire i costi di assicurazione dei ragazzi e parte saranno destinati all’attività delle associazioni secondo quanto stabilirà il consiglio direttivo dello Sporting Club.

16 – Database.

Lo sporting club raccoglie in un database molteplici dati riguardo l’attività di tutte le associazioni sportive. Tale database, in particolare, elencherà il n° di ragazzi coinvolti nelle varie attività sportive, i corsi sportivi proposti ecc. e sarà sempre consultabile dai dirigenti delle associazioni sportive. Il database serve a tenere sotto controllo tutta l’attività proposta dalle varie associazioni sportive.

17 – Sito Internet.

Il sito internet dello sporting club è il mezzo privilegiato d’informazione data all’utenza. Ogni associazione sportiva avrà all’interno del sito 1 pagina in cui potrà inserire i propri comunicati e tutto ciò che lo riterrà opportuno, compreso il link di collegamento al proprio sito web, ove esistesse. Le modalità d’utilizzo del sito saranno stabilite con i tecnici che realizzeranno lo stesso.

18 – Definizione calendario gare agonistiche.

Le associazioni sportive devono comunicare preventivamente allo sporting tutte le gare, agonistiche e non, che intendono organizzare nel corso dell’anno in modo che il consiglio dello sporting club possa stilare un calendario manifestazioni organico senza sovrapposizioni di gare nelle stesse date. Questo per permettere al maggior numero di sportivi di aderire a più manifestazioni differenti.

19– Borse di studio per studenti/atleti agonisti.

Lo Sporting Club Livigno, ha previsto l’erogazione di borse di studio da attribuire a studenti/atleti agonisti frequentanti una Scuola di Secondaria di Secondo grado.

Per partecipare al concorso occorre:

  • avere la residenza anagrafica o il domicilio nel Comune di Livigno da almeno cinque anni dalla data di scadenza del presente bando;
  • riportare almeno 70/100 quale votazione finale di diploma per gli iscritti all’ultimo anno e, per gli iscritti agli altri anni, una votazione media pari almeno a 7/10;
  • essere regolarmente iscritti all’anno successivo di corso (esclusi gli studenti che completano nell’anno scolastico il ciclo di studi intrapreso);
  • svolgere attività sportiva agonistica certificata dalle varie federazioni nazionali.

Le domande di partecipazione al concorso, redatte su modulo predisposto dallo Sporting Club e disponibili presso gli uffici, possono essere presentate a mano oppure spedite allo Sporting
Club Livigno, Plazal dali Schola n. 1, 23030 Livigno, entro e non oltre il 30 agosto di ogni anno.

Non saranno prese in considerazione le domande presentate fuori termine.
Le domande devono contenere:

  • esatte generalità, recapito e codice fiscale dello studente richiedente;
  • anno di corso e scuola frequentati dallo studente;
  • copia pagella dell’anno scolastico concluso;
  • autocertificazione nella quale sia dichiarato quanto segue:
    1. elenco delle materie scolastiche e i rispettivi voti conseguiti nello scrutinio finale; oppure, per gli studenti che hanno completato nell’anno scolastico in oggetto il ciclo di studi, il voto di diploma;
    2. dichiarazione di avvenuta iscrizione all’anno scolastico successivo (esclusi gli studenti che completano il ciclo degli studi intrapreso);
    3. dichiarazione di avvenuto tesseramento ad un’associazione sportiva dilettantistica riconosciuta da una federazione sportiva nazionale o ente di promozione sportiva
    4. descrizione dell’attività sportiva effettuata.

Lo Sporting Club Livigno si riserva la facoltà di accertare la veridicità, anche a campione, presso le competenti sedi, dei dati dichiarati e certificati. Nel caso si false dichiarazioni il richiedente decade da qualsiasi beneficio e l’Ente è tenuto a denunciarlo all’Autorità Giudiziaria.

Saranno esclusi dal concorso quanti presenteranno domande non conformi a quanto indicato nel presente regolamento e quelle prive dei requisiti di cui sopra. Saranno inoltre escluse le domande riportanti dati non veritieri o incompleti.

Le graduatorie saranno redatte esclusivamente sulla base del merito scolastico, valutato mediante le votazioni riportate (per il calcolo della media delle votazioni non vengono considerati i voti relativi a religione e condotta).
Le borse saranno di 600,00 € assegnate alle prime dodici votazioni.

Osservazioni/Suggerimenti

Hai qualche idea o suggerimento per migliorare il servizio offerto dallo Sporting Club?

Vuoi fare un reclamo per qualche cosa che ritieni non essere stato fatto nel modo corretto?

Faccelo sapere compilando il seguente modulo:

Nome:

Cognome:

Tipo:

Commento:

E-mail:

Corsi - Sporting Club Livigno
« October 2017 »
SuMoTuWeThFrSa
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 
Partner - Sporting Club Livigno

Temporary holder for the Flash® object

Sporting Club Livigno - Plazal Dali Schola, 25 - 23030 Livigno (SO) - Tel: +39 0342.991260 - Fax: +39 0342.991269 - email: info@sportingclublivigno.it